Prog. 2240 – Accorciamo le distanze dalla scuola

Prog. 2240 – Accorciamo le distanze dalla scuola

Mahenge (Tanzania); Tipologia: edilizia scolastica; Beneficiari: 110 bambini; Stato del progetto: FINANZIATO
0% Donated
Obiettivo : € 6.720,00
0
I donatori
€ 0,00
Donato

CONTESTO

Mahenge è una città di 32.000 abitanti che si trova nella regione di Morogoro.Sorge su un altopiano a 800 mt di altitudine, circondato da foreste tropicali. La popolazione vive principalmente di agricoltura. Nei villaggi le condizioni di vita sono estremamente precarie, la gente vive in condizioni di miseria a causa dei cambiamenti climatici che hanno ridotto la stagione delle piogge a soli 3 mesi con pesanti conseguenze sulla produzione agricola.

In molti villaggi mancano le scuole e i bambini sono costretti a percorrere 7-10 Km nella foresta per raggiungerne una. Il risultato è un’elevata evasione scolastica e un ritardo nell’inizio del ciclo scolastico per i pochi fortunati che riescono a frequentare una scuola. 

Ampliare i dormitori dell’ostello della scuola per accogliere i bambini che vengono da lontano

PROGETTO

La Diocesi di Mahenge ha da sempre a cuore il problema dell’istruzione delle nuove generazioni perché è solo così che sarà possibile interrompere il ciclo povertà-analfabetismo. Nella parrocchia di Kasita, a Mahenge, ha incoraggiato la congregazione delle Suore del Cuore Immacolato di Maria (C.I.M.C.) a costruire una scuola-ostello per favorire l’accesso all’istruzione dei bambini dei villaggi di Itandala, Ibuyu, Namgezi, Ujiji. La “St. Elizabeth Pre and Primary School” è stata avviata con l’asilo dieci anni fa. Oggi ha anche le 5 classi di scuola primaria e l’ostello. Vi lavorano 9 insegnanti. 

La scuola accoglie 256 alunni (135 bambine e 121 bambini). Alla materna gli iscritti sono 78 e alla primaria 178. I 154 alunni provenienti dai villaggi più distanti, in maggioranza orfani ed ex bambini di strada, vengono ospitati nell’ostello che al momento può accoglierne nei dormitori soltanto 110, gli altri sono ospitati al meglio possibile utilizzando le aule della scuola materna. Ci scrive la direttrice della scuola Suor Bertha Chilongola: “Per accogliere i piccoli disponiamo al momento di due edifici e abbiamo iniziato la costruzione del terzo. Ma abbiamo bisogno del vostro aiuto per completare l’edificio. La maggior parte dei nostri alunni non è neppure in grado di pagare quel poco richiesto per la retta se non con qualche sacco di riso e mais.

Per completare la costruzione disponiamo al momento di 1.851 € ma occorrono altri 6.720 € per coprire il costo totale del progetto. Vi ringraziamo anticipatamente per quanto potrete fare per assicurare a tutti i nostri piccoli la possibilità di continuare ad andare a scuola.”