Prog. 2227 – Proteggiamo il Centro di Formazione

Prog. 2227 – Proteggiamo il Centro di Formazione

Banalia (Rep. Dem. del Congo); Tipologia: edilizia scolastica; Beneficiari: 150 ragazzi; Stato del progetto: FINANZIATO
0% Donated
Obiettivo : € 6.930,00
0
I donatori
€ 0,00
Donato

CONTESTO

L’Arcidiocesi di Kisangani si estende su un territorio di 150.123 kmq nella Provincia di Tshopo, al centro della parte più settentrionale della RDC. E’ un territorio coperto da foreste e attraversato dal fiume Congo e da molti suoi affluenti. La popolazione è di 1.841.000 abitanti, il 73,3% dei quali vive in 2.438 villaggi rurali.

Nonostante l’immenso patrimonio forestale e le ricchezze minerarie del sottosuolo, la mancanza di strade e infrastrutture fa sì che l’80% della popolazione viva sotto la soglia di povertà. L’agricoltura è l’attività economica prevalente, ma si tratta di agricoltura di sussistenza per l’impossibilità di mettere in commercio i suoi prodotti. L’analfabetismo è elevato e la situazione, specialmente nelle aree rurali, rischia di non migliorare sia per la carenza di scuole che a causa della povertà. E così molti bambini invece di andare a scuola aiutano le famiglie nel lavoro dei campi, e molte bambine contraggono matrimoni spesso forzati. 

Un muro di cinta per proteggere gli edifici del Centro di Formazione e i suoi 150 ragazzi

PROGETTO

Di fronte a questa emergenza educativa, l’Arcidiocesi di Kisangani nel 2013 ha dato vita al Servizio di Promozione Femminile e di Genere (SPFG). L’obiettivo principale di questa organizzazione è di ridurre l’analfabetismo e promuovere lo sviluppo umano integrale della popolazione. Organizza corsi di alfabetizzazione per adulti, in modo particolare per le donne rurali, si occupa della formazione di ragazzi che hanno abbandonato la scuola, o non l’hanno mai frequentata, assicurando loro l’alfabetizzazione di base seguita da percorsi di formazione professionale. L’SPFG opera in diverse zone rurali dell’Arcidiocesi dove in questi anni ha contribuito all’educazione di migliaia giovani. Nel 2017, con enormi sacrifici e l’aiuto di alcuni benefattori, ha costruito nel comune rurale di Banalia il Centro di Formazione Permanente “Monsigneur Marcel Utembi”, che prende il nome dall’attuale Arcivescovo di Kisangani promotore di questo progetto.

Il Centro ha due edifici: il primo con tre aule per i corsi e l’altro dove si trovano l’ufficio amministrativo e la sala professori. I giovani seguono il corso per il recupero scolastico per ottenere il diploma di scuola primaria e successivamente un corso triennale di formazione agraria. Per non vanificare i sacrifici fatti per realizzare il Centro e per l’insicurezza che purtroppo regna nel Paese, è urgente costruire un muro di cinta per proteggere le strutture, i 150 ragazzi che mediamente le frequentano e il personale. La Direttrice del Centro, Micheline Mbula Bandea, si rivolge all’OPAM per ottenere un contributo di € 6.930, aiuto necessario per portare a termine i lavori. Ringrazia anticipatamente quanti contribuiranno alla messa in sicurezza di questa importante istituzione formativa.