Prog. 2218 – Perché le bambine ritornino a scuola

Prog. 2218 – Perché le bambine ritornino a scuola

Mungombe (Rep. Dem. del Congo); Tipologia: materiale scolastico; Beneficiari: 75 bambine; Stato del progetto: FINANZIATO
0% Donated
Obiettivo : € 2.630,00
0
I donatori
€ 0,00
Donato

CONTESTO

L’ Est della Rep. Democratica del Congo da molti, troppi anni ormai sta vivendo una situazione drammatica. L’abbondanza di risorse minerarie di cui questo territorio è ricco (diamanti, coltan, cobalto…) è alla base delle continue violenze e guerre che hanno inondato di sangue e miseria questo territorio. Oltre 100 diverse milizie di ribelli cercano di appropriarsi di queste terre, seminando terrore, distruggendo villaggi, uccidendo innocenti e facendo della violenza contro le donne una vera e propria arma bellica. Senza considerare che l’esercito regolare del Paese in molti casi si è reso complice di tali misfatti piuttosto che proteggere la popolazione. Di fronte a questo drammatico scenario che continua a causare migliaia di morti e un numero elevatissimo di sfollati interni e rifugiati in altri Paesi, la comunità internazionale a tutt’oggi non riesce ad intervenire in modo efficace e la gente continua il suo calvario sotto lo sguardo indifferente del mondo. La Diocesi di Uvira si trova in questo inferno nel Sud Kivu.

In queste condizioni l’analfabetismo continua a crescere insieme con l’insicurezza e la miseria, soprattutto fra le donne e le bambine che ne sono le principali vittime: gravidanze precoci, traumi legati a stupri di massa e l’emarginazione sociale di quante hanno subito violenza fanno il resto. 

75 bambine poverissime della Scuola Primaria del villaggio di Mungombe potranno tornare a scuola.

PROGETTO

In questa situazione, favorire l’istruzione della bambine rappresenta un’urgenza per proteggerle dalla violenza e curare le ferite pesanti che portano nei loro corpi e nelle loro anime.

Purtroppo la povertà delle famiglie e i pregiudizi sociali continuano a perpetuare la loro esclusione dalla possibilità di veder riconosciuto il loro diritto all’istruzione. 

Ci scrive Padre Patient Wilela, Coordinatore delle Opere Missionarie della Diocesi di Uvira: “Carissimi ci rivolgiamo a voi perché abbiamo bisogno urgente del vostro aiuto. La pandemia del Covid-19 ha aggravato le già drammatiche condizioni della nostra popolazione. In ottobre riapriranno le scuole molte delle quali a carico della Diocesi e siamo preoccupati perché, senza un sostegno economico, non abbiamo le risorse per far fronte a tutte le spese, così saranno molti i bambini, e soprattutto le bambine che non potranno andare a scuola perché le famiglie non sono in grado di dare anche il minimo contributo richiesto. Desideriamo dunque presentarvi una piccola richiesta per assicurare la fornitura scolastica (zainetti, materiali di cancelleria, uniforme) che permetterà a 75 bambine poverissime della Scuola Primaria di Mungombe (un villaggio a 135 Km da Uvira) di tornare a scuola. L’apertura del nuovo anno scolastico è prevista per il 12 ottobre.

L’istruzione e un’educazione di qualità per queste bambine sono l’unica ancora di salvezza nella catastrofe umanitaria che stiamo vivendo. Vi ringraziamo anticipatamente.”