Prog. 2204 – Un’aula per la scuola dei piccoli Turkana

Prog. 2204 – Un’aula per la scuola dei piccoli Turkana

Kalobeyei (Kenya); Tipologia: edilizia scolastica; Beneficiari: 100 bambini; Stato del progetto: FINANZIATO
0% Donated
Obiettivo : € 14.150,00
0
I donatori
€ 0,00
Donato

CONTESTO

La Turkana County, è una delle terre ASAL (Arid and Semi-Arid Lands) del Kenya. Si estende nel Nord Ovest del Kenya nell’area ad est del lago Turkana. Confina con l’Etiopia a Nord Est, col Sud Sudan a Nord Ovest, Uganda ad Ovest, con Baringo e West Pokot a Sud, col Samburu a Sud Est e il Marsabit ad Est. E’ la più grande contea del Kenya (77.000 Kmq) e copre il 42,4% del territorio della Provincia della Rift Valley. Conta 1.256.152 abitanti con una crescita annua del 3,3 %. Ma questo territorio ha anche un triste primato: è la contea più povera del Kenya. La popolazione Turkana è per il 65% costituita da pastori, per il 35% da pescatori, allevatori e contadini che vivono lungo le rive del lago o nei centri urbani. I cambiamenti climatici stanno drammaticamente incidendo sulle condizioni di vita della popolazione che fatica a contrastare la crescente desertificazione del territorio..

Una vera scuola per i piccoli Turkana

PROGETTO

La Diocesi di Lodwar è da sempre impegnata accanto al popolo Turkana per difenderne i diritti e promuoverne lo sviluppo, per migliorarne le condizioni di vita in diversi campi trascurati dal Governo per molti anni (sviluppo agro-pastorale, educazione, sanità, protezione dell’infanzia, giustizia e pace…), coinvolgendo a livello decisionale ed esecutivo la popolazione locale.

Un’attenzione particolare è rivolta alla promozione dell’istruzione di base (materna e primaria). In quest’ambito si inserisce il progetto che presentiamo e che riguarda l’ampliamento della “St. Benedict Nursery School” che sorge a Kalobeyei, un villaggio di 52.000 abitanti, molto povero, che si estende su un raggio di 68 Km2 lungo la strada che collega Kakuma, ai confini con il Sud Sudan, e Lokichoggio, ai confini con l’Uganda. La scuola attualmente è frequentata da 98 bambini su 340 che potrebbero frequentarla. Ha una sola aula, in un’unica stanza del vecchio dispensario, per i 2 livelli formativi (Pre-primary 1 e 2). Dispone di due toilettes e  l’amministrazione è ospitata in un locale della parrocchia.

Terminata la scuola materna i bambini hanno a disposizione un’unica scuola primaria che non è in grado di accogliere tutti gli aventi diritto.

Per questo è stato acquistato un terreno di circa 35 acri dove dovrà sorgere la scuola primaria “St. Benedict” (dalla I alla VII classe). La popolazione del villaggio è in continuo aumento perché a quella locale si stanno aggiungendo un gran numero di profughi sud sudanesi che lasciano l’enorme campo profughi di Kakuma. Al momento la cosa più urgente è ampliare la scuola materna con la costruzione di una nuova aula. Beneficiari diretti del progetto saranno circa 100 bambini ma i beneficiari indiretti sono lo staff amministrativo e didattico e tutta la popolazione locale.

Il Vescovo di Lodwar, Mons. Dominic Kimengich, responsabile del progetto, nella sua recente visita all’OPAM ha ringraziato anticipatamente quanti contribuiranno a far crescere questa importante istituzione scolastica.